Cronaca » Ruinas

Arriva anche il "No" dei Consigli comunali della Marmilla alle scorie in Sardegna

Martedì 05 Settembre alle 19:25 - ultimo aggiornamento alle 20:50


Una panoramica di Villaverde

Anche dai municipi dell'Alta Marmilla è arrivato il "no" alla Sardegna come deposito nazionale dei rifiuti radioattivi.

I Consigli comunali di Villa Verde, Curcuris, Ruinas, e Baressa hanno approvato all'unanimità un ordine del giorno dove hanno dichiarato la loro contrarietà all'individuazione della Sardegna come sede di deposito nazionale dei rifiuti radioattivi e hanno dichiarato il proprio territorio "denuclearizzato" con l'assoluto divieto di stoccaggio e transito di scorie nucleari.

I consiglieri comunali hanno dato mandato ai rispettivi sindaci di chiedere al presidente della Giunta regionale Francesco Pigliaru e a tutto il Consiglio regionale una forte presa di posizione contro qualsiasi tentativo di stoccaggio di scorie nucleari nell'Isola, che non deve diventarne, assolutamente, il deposito nazionale.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook