Cronaca » Messico

Messico, 15enne accoltella l'uomo che la stava stuprando: assolta

Giovedì 29 Giugno alle 11:02 - ultimo aggiornamento alle 17:01


Un frame del video in cui Itzel ha raccontato la sua storia

Ha ucciso il suo stupratore e solo dopo una mobilitazione sui social i giudici hanno appurato che si è trattato di legittima difesa.

Protagonista della vicenda una quindicenne messicana, Itzel.

LA VIOLENZA - L'aggressione risale ai primi giorni di giugno.

La ragazza era appena uscita da scuola, a Città del Messico, quando un uomo le si è avvicinato con un coltello, costringendola a seguirlo e poi violentandola in una zona isolata.

Durante lo stupro la vittima è riuscita ad agguantare il coltello e a sferrargli un colpo mortale.

L'ACCUSA - A carico della giovane c'era il reato di omicidio volontario.

Ma una grande protesta sul web è riuscita a salvarla dalla grave accusa. Decine di associazioni femministe hanno lanciato la protesta #EnDefensaPropria per sostenere la tesi della legittima difesa.

La procura generale di Città del Messico alla fine l'ha assolta.

"L'integrità fisica e la vita della vittima erano a rischio - ha scritto in una nota - quindi non ha alcuna responsabilità".

(Redazione Online/D)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

1 commenti

  • Chiara_71 29/06/2017 11:46:48

    Giusta sentenza e che sia di monito a chi vuole commettere simili crimini