Cronaca » Provincia di Crotone

Terrorismo, arrestato a Crotone 29enne iracheno: "Tagliare la gola agli infedeli"

Lunedì 19 Giugno alle 08:32 - ultimo aggiornamento alle 18:47


L'arresto

Hamiyar Abss Husseinm, 29enne di origini irachene, è stato arrestato a Crotone.

È indagato per associazione con finalità di terrorismo internazionale e istigazione a delinquere.

Secondo le autorità, si tratta di un richiedente asilo che aveva manifestato esaltazione in occasione del recente attentato terroristico di Manchester.

Inoltre istigava gli inquilini del Centro Sprar di Crotone a partecipare all'organizzazione dell'Isis e a effettuare atti violenti con finalità terroristiche.

Le indagini portate avanti dalla polizia di Crotone, coordinate dalla Procura distrettuale antimafia di Catanzaro, hanno permesso di intercettare una conversazione nella quale il 29enne diceva alla sorella che, nonostante qualcuno gli avesse chiesto di rientrare in patria per partecipare alla guerra santa, lui doveva restare in Italia per redimere gli infedeli dichiarando che "a queste persone dovrebbe essere tagliata la gola".

Secondo le ricostruzioni il sospetto aveva presentato in passato richiesta di asilo politico

in Norvegia, in Finlandia, in Germania e in Danimarca.

Avrebbe anche combattuto per Hezbollah in Libano.

"Il tempo in queste occasioni non ce lo possiamo permettere", ha spiegato il procuratore capo di Catanzaro, Nicola Gratteri. "Siamo ben oltre l'adesione interiore a un movimento terrorista, siamo di fronte ad apologismo, a una fase concreta di proselitismo", ha sottolineato il procuratore aggiunto Giovanni Bombardieri.

L'ARRESTO - VIDEO:

Video: Arrestato a Crotone un uomo di origine irachena: è accusato di terrorismo

Guarda questo video nel canale Multimedia

Loading the player...

(Redazione Online/P)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • Yipluca 19/06/2017 19:20:01

    si stava integrando, non capite!
  • user215573 19/06/2017 16:53:01

    Bene meglio a sapersi se qualcuno è ancora convinto che il buonismo di accoglienza verso questa gente è un modo di essere civili !!! Ma ora mai credete che sia più possibile avere il nostro paese come prima ?? Con molto rammarico credo di no ??se lo stato non interviene al più presto credo che non sarà più possibile...lo stato intervenga subito e rimandi tutti indietro, basta accoglienza