Cronaca » Guamaggiore

Guamaggiore, agricoltori in ginocchio: dichiarato lo stato di calamità naturale

Mercoledì 07 Giugno alle 18:22 - ultimo aggiornamento alle 19:19


Il sindaco Nello Cappai nelle campagne di Guamaggiore

La Giunta comunale di Guamaggiore dichiara lo stato di calamità naturale a causa della lunga siccità che sta affliggendo il territorio.

La decisione è stata adottata dal sindaco Nello Cappai di concerto con gli assessori Maria Isaura Piredda e Nicola Caria per provare a venire incontro alle tante difficoltà degli agricoltori locali alle prese con uno dei peggiori raccolti degli ultimi anni.

Adesso gli imprenditori agricoli del paesino nel cuore della Trexenta potranno presentare una dichiarazione di segnalazione danno per ricevere interventi finanziari a sostegno delle loro aziende.

"La carenza di piogge - si legge nella delibera - durante la stagione autunnale, invernale e primaverile ha provocato danni ingenti alle aziende agricole e agli imprenditori con conseguente compromissione dell'annata agraria ed effetti devastanti su tutta l'economia del settore".

La Giunta ha segnalato la drammatica situazione alla Regione (in particolare all'assessorato competente) e alle agenzie regionali Argea e Laore.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

2 commenti

  • Giano 07/06/2017 21:48:39

    Piccola nota per i cultori della "Limba", i puristi che hanno tanto a cuore la riscoperta delle radici e la purezza della lingua degli antenati. Chissà perché il titolo originale della commedia di Melis è scritto "Ziu Paddori" e non "Tziu Paddori" con la “T”, come usano oggi gli illustri sardisti moderni, quelli che costituiscono associazioni fra Comuni per valorizzare “Su bilinguismu”. Vuoi vedere che Melis non conosceva il sardo?
  • Giano 07/06/2017 21:46:43

    Gli agricoltori sardi, a causa della siccità, sono con l'acqua alla gola. Consiglio da amico: quando ti trovi con l’acqua alla gola, o sai nuotare o torna subito a riva. Chissà cosa direbbe Ziu Paddori, famoso personaggio di Guamaggiore, protagonista della più conosciuta farsa dialettale sarda di E.V. Melis, che molti anni fa era il cavallo di battaglia di tutte le filodrammatiche parrocchiali del Campidano. Gli altri recitavano Pirandello, Shakespeare, Molière. Noi Ziu Paddori.