Cronaca » Cagliari
Loading the player...

Sit-in dei pacifisti davanti al Consiglio regionale: "A fora sas bases de Sardigna"

Martedì 16 Maggio alle 12:11 - ultimo aggiornamento alle 13:55


Oltre 200 persone protestano, sotto il palazzo del Consiglio regionale a Cagliari, "contro l'occupazione militare della Sardegna e contro il silenzio della classe politica".

La manifestazione, organizzata da comitati pacifisti e indipendentisti, è diretta a ribadire il "no" alle esercitazioni militari come "Mare aperto 2017" che nei giorni scorsi si è svolta nel sud Sardegna.

Non basta, sostengono, la richiesta del governatore Pigliaru alla Marina, in cui si chiedeva di interrompere anzitempo le operazioni, "l'esecitazione si è fermata solo in due bracci di mare - dicono i manifestanti - mentre nelle altre zone costiere continuerà normalmente fino al 20".

Sugli striscioni campeggiano le scritte di protesta come "A fora sas bases de Sardigna".

Al sit-in partecipano, tra gli altri, Liberu, Comitato Gettiamo le basi, Tavola sarda della pace, Sardigna libera, Comitato Su Giassu, Sardigna Natzione Indipendentzia, Confederazione sindacale sarda.

 
una portaerei
Esercitazione militare in Sardegna, la Regione: "Stop entro il 14 maggio"

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile.

14 commenti

  • MarioFLore 16/05/2017 23:45:10

    s'unica discussione sae newap, s'unicu ki apada intzertau. E su palatzu in su videu est sue su VASSALLU e no sue sos ASCAROS. Isbagliu dde pagu contu. Pro cantu riguarda sos ateros interventos a parte Utente_US + (MIGRANTI) - basi! anda mellus. Sos ateros cummentadores mescamente > giano, nick67, 223rem, salzar, salnews, Yipluca, franknews, user226853, semur, suno pessones de pagu gabale, RAZISTAS e siguramente a librupaga dde su istadu colonialista italianu. A FORAS sas trupas dde ocupatzione
  • Frangeo 16/05/2017 23:16:47

    La demenzialitá delle risposte evidenzia il livello di cottura del cervello di certe persone. Le basi militari fingono di dare lavoro alle persone, in realtà danno MORTE e disperazione come rilevato da numerose pubblicazioni non tutte di orientamento pacifista. Il caso di Teulada è emblematico e ben descritto in un saggio pubblicato una decina d'anni fa. La base di Teulada ha portato FAME sottraendo alla gente i territori più produttivi ora inquinati per sempre. Improponibile difendere i milita
  • Nick67 16/05/2017 21:12:58

    Non sono per niente pacifisti, ma i soliti anarco-comunisti-falso indipendentisti che notoriamente si girano i pollici tutto il giorno!
  • 223rem 16/05/2017 20:28:28

    SALZAR no perchè chi manifesta contro le basi sono gli stessi che vogliono i clandestini... forse non vogliono i militari nelle basi perchè poi le vogliono riempile di clandestini????
  • 223rem 16/05/2017 20:24:33

    questa mattina son passato in via Roma e ho visto un centinaio o poco di sfiga@@ che pena mi hanno fatto...
  • SALZAR 16/05/2017 18:51:01

    non c'è uno che manifesti contro lo schifo dei clandestini adottati dal governo.....
  • Utente_US 16/05/2017 18:39:54

    + clandestini - basi!
  • salnews 16/05/2017 18:39:48

    Ma si, disarmiamoci e cacciamo via i militari. Ci penseranno questi quattro fannulloni scansafatiche a tutelare il popolo.
  • Yipluca 16/05/2017 17:07:44

    Si, togliete le basi militari, così le possiamo convertire in strutture di accoglienza / parcheggio per le navi di clandestini che sbarcano ogni mese... quelli vanno bene vero?
  • franknews 16/05/2017 16:09:25

    I soliti quattro gatti di pseudo pacifisti e imbrattamuri, per rompere la noia, scendono in piazza a protestare sul niente. Vergognatevi e andate a lavorare.