Cronaca » Provincia di Lecce

Gasdotto Tap, nuove barricate contro l'espianto degli ulivi in Puglia

Venerdì 21 Aprile alle 09:04


Le proteste al cantiere di Melendugno (Lecce)

Dopo la sentenza del Tar del Lazio, che ieri ha rigettato il ricorso della Regione Puglia e dato nuovamente il via ai lavori per la costruzione del gasdotto Tap (Trans Adriatic Pipeline), sono ricominciate le proteste contro l'espianto degli ulivi nel cantiere di Melendugno (Lecce).

Sul posto sono intervenuti 300 manifestanti che nella notte hanno eretto nuove barricate. Blocchi che di fatto impediscono ai mezzi l'accesso alle strade che portano al cantiere.

Per costruirli sono stati impiegati pezzi dei muretti a secco che si trovano nella zona, bidoni dell'immondizia e pezzi di recinzioni.

Durante la notte la società che si occupa della sicurezza del cantiere ha segnalato anche il lancio di pietre all'interno dell'area.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

1 commenti

  • semur 21/04/2017 10:22:44

    300 manifestanti per 120 piante! da chi si stanno facendo strumentalizzare? non credo che tutti vadano a raccogliere olive