Cronaca » Cagliari

Droga alla Marina di Cagliari: due arresti dopo il blitz della polizia

Venerdì 21 Aprile alle 11:04


Un'auto della polizia in via Roma

Ad attenderli, dopo l'arresto avvenuto nella mattinata di ieri in via Roma, alla Marina di Cagliari, c'è ora un processo per direttissima.

Bakary Sawo, 30 anni, originario del Gambia, è stato fermato durante un'operazione anti-droga degli agenti in borghese dei Falchi della Mobile e i poliziotti di tre pattuglie della Squadra volante, intervenuti dopo diverse segnalazioni dei residenti della zona.

Sempre con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio sono scattate le manette anche per Saidou Jallow, 22enne e connazionale di Sawo.

Gli agenti li hanno sorpresi in flagranza mentre vendevano una dose di droga a un ragazzo che si è avvicinato a loro mentre erano seduti su una panchina insieme ad altre persone.

Dopo aver notato la scena, i poliziotti si sono avvicinati agli spacciatori per un controllo, trovando i due - Jallow e Sawo - in possesso rispettivamente di 34 grammi e di 51 grammi di hashish. Sawo avrebbe cercato di disfarsi della droga una volta visti gli agenti avvicinarsi, ma è stato arrestato insieme al connazionale.

 
l intervento degli agenti
Blitz antidroga alla Marina di Cagliari: perquisizioni e un arresto

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

5 commenti

  • Nick67 21/04/2017 23:14:37

    I nostri ragazzi emigrano per lavorare e la Sardegna si riempie di fannulloni, delinquenti e spacciatori di importazione! Il declino continua!
  • Fisieddu 21/04/2017 16:22:36

    100SARDO 21/04/2017 13:48:30 - Guarda che loro non prendono 35 euro al giorno ma solo 2 euro di poket money, 35 euro li prendono invece i loro anfitrioni, nel caso i centri di accoglienza, ma questo non giustifica in alcun modo che appena sbarcano inizino a delinquere (per questa incombenza cerano già i nativi, e in abbondanza)
  • 1madino 21/04/2017 15:52:29

    Adesso si ritroveranno con un foglio di via e loro si dovranno adeguare: cambiando piazza ma sempre dediti allo spaccio. Sino a quando non ci saranno espulsioni di massa per questi untori saremmo sempre il paese della cuccagna. Troppa tolleranza causa l'arrivo di delinquenti di tutto il mondo e resteranno da noi vivendo, in un modo o nell'altro, a sbafo. Cari compagni ed amici, ripassate a chiedere il voto se avete il coraggio e/o la faccia tosta di tornare. Una sola parola: vergogna!!!!
  • 100SARDO 21/04/2017 13:48:30

    Poverini....lo Stato italiano gli dà solo 35 euro al giorno...giusto che arrotondino per sbarcare il lunario. Almeno ora nessuno potrà dire che i migranti non si danno da fare. Noi lasciamo andare all'estero i cervelli, però in compenso prendiamo gli spacciatori! Ottimo affare!
  • Arnaldo_77 21/04/2017 13:47:45

    ci avrei giurato, e aggiungo solo per i buonisti patologici: ci avrei giurato per il semplice motivo che riempire una regione in balia di una crisi tremenda con altri poveracci, implica che questi poveracci delinquano, punto, è logico e non occorre il corso di logica matematica all'università per capirlo.