Cronaca » Francia

Orly, l'attentatore ha agito sotto l'effetto di alcol e droga

Lunedì 20 Marzo alle 08:27 - ultimo aggiornamento alle 09:07


L'attentatore di Orly

Era sotto l'effetto di alcol e droga l'uomo che sabato scorso ha tentato di compiere una strage all'aeroporto di Parigi Orly.

Lo ha rivelato l'autopsia sul corpo dell'attentatore, Ziyed Ben Belgacem, musulmano radicalizzato.

In particolare, a Belgacem, che ha tentato di rubare l'arma a una militare a presidio dello scalo, dopo aver ferito un'agente in precedenza, è stato rilevato un tasso di alcolemi pari a 0,93 grammi per litro.

Positivo anche il test sugli stupefacenti.

Prima di entrare in azione, l'uomo avrebbe fatto uso di cannabis e cocaina.

Non è la prima volta che uno dei cosiddetti "cani sciolti" islamisti agisce in stato di ebbrezza.

Uno modo di "caricarsi" e trovare il coraggio di colpire riscontrato anche in altri autori di atti terroristici avvenuti in Europa negli ultimi anni, come nel caso di Parigi e di Bruxelles.

 
attentato a orly
Francia, attacco all'aeroporto di Orly: identificato l'aggressore

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

1 commenti

  • mariusIOAN 20/03/2017 16:45:53

    Alcol, droga e magari al grido di "Allah akbar!": questo sì un vero integralista islamico.....