Cronaca » Pakistan

Pakistan, rappresaglia dopo l'attentato: 30 terroristi uccisi

Venerdì 17 Febbraio alle 09:02 - ultimo aggiornamento alle 10:00


Un ferito nell'attacco al tempio sufi di ieri

Pugno di ferro delle forze di sicurezza pakistane dopo che ieri un kamikaze affiliato allo Stato islamico si è fatto esplodere in un tempio sufi nel sud del Paese, uccidendo cento persone e ferendone decine.

In risposta all'attentato, nella notte sono stati uccisi diciotti terroristi nel Sindh, e altri undici nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa.

Ad annunciarlo una nota della polizia.

Intanto Islamabad ha sollevato una protesta contro Kabul. L'Afghanistan, dicono le autorità, deve impedire che il proprio territorio venga utilizzato dai jihadisti per sferrare attacchi al Pakistan, e agire contro una lista di 76 sospetti afghani, i "più ricercati".

Il ministro degli Esteri italiano Angelino Alfano ha condannato la strage di ieri, definendola un "barbaro attacco" che ha colpito "la popolazione innocente".

L'ESPLOSIONE AL SANTUARIO: IL VIDEO -

Video: Esplosione al santuario: oltre 70 morti in Pakistan

Guarda questa gallery nel canale Multimedia


Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook