Cronaca » Olbia

Olbia, tutto pronto per il Carrasegare Olbiesu: cinque giornate di divertimento e sfilate allegoriche

Venerdì 17 Febbraio alle 18:33


La presentazione del carnevale olbiese

Un'edizione straordinaria che punta a coinvolgere ancora di più la popolazione olbiese: manca poco all'avvio delle cinque giorni del Carrasegare Olbiesu e l'Associazione Amici del Carnevale invita tutti a partecipare alla manifestazione giunta quest'anno alla sua ventiseiesima edizione. Il programma della manifestazione è stato presentato nella hall del Centro Commerciale Gallura: dal 23 al 28 febbraio la città celebrerà la festa più pazza dell'anno, con eventi per bambini e ben due sfilate di carri allegorici, il 26 e il 28 febbraio. Ancora top secret il numero dei carri partecipanti, ma le iscrizioni sono ancora aperte e si chiuderanno domenica 19 febbraio. Alle sfilate, che avremmo inizio alle ore 14.30 da via Escrivà e questo anno attraverseranno anche Corso Umberto, parteciperà anche il Vespa Club di Olbia con i motociclisti mascherati in selle alla moto d'epoca. Ad aprire i festeggiamenti, giovedì 23 febbraio, una festa in maschera rivolta ai più piccoli e organizzata nel Centro Commerciale Gallura, in zona Pozzo Sacro. A seguire, venerdì 24, l'Associazione Cuochi della Gallura alle ore 17 nell'Aeroporto Costa Smeralda intratterranno i presenti con la terza edizione del Corso di Formazione "Carnevale ai fornelli". Zeppole, frittelle, chiacchiere e castagnole saranno i protagonisti della serata. Non manca la solidarietà: dalle 8 alle 12 di sabato 25 febbraio la popolazione è invitata a donare il sangue nel centro Trasfusionale dell'ospedale Giovanni Paolo II dove andrà in scena la terza edizione del Raduno di Carnevale. Domenica 26 febbraio ecco la prima sfilata dei carri allegorici con alle 18 in Piazza Crispi il Gran Galà della Frittellata; per la seconda sfilata bisognerà attendere martedì 28 febbraio. Circa duemila i figuranti che prenderanno parte alle sfilate.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook