Cronaca » Lanusei

Lanusei, la giunta cancella i Savoia: piazza Vittorio ora diventa piazza Pilia

Sabato 01 Ottobre 2016 alle 17:29


Piazza Vittorio diventa piazza Giuseppe Pilia

L'amministrazione guidata da Davide Ferreli cancella in un sol colpo i Savoia dalla toponomastica cittadina.

Dal centro storico, d'ora in avanti riservato a medici e scienziati di sarde virtù, spariscono volti noti del Risorgimento come Giuseppe Mazzini rilevato dal medico Vincenzo Loddo, assassinato nel 1972 durante la strage di Lanusei.

Cancellato anche Vittorio Emanuele II: a prendere il posto del re il ricercatore Giuseppe Pilia, scomparso nel 2005. Camillo Benso Conte di Cavour cede il passo a Francesco Sanna Corda, sacerdote e teologo, confessore di Letizia Buonaparte, protagonista della breve stagione rivoluzionaria sarda. Con lo statista scompare il discusso generale Luigi Cadorna, soppiantato da Leonardo Alagon.

Il sindaco Davide Ferreli si dice soddisfatto: «Rendiamo omaggio a illustri sardi e cittadini di Lanusei che hanno lasciato il segno».

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

27 commenti

  • Hogan 04/10/2016 21:17:54

    Io voglio una piazza Carlo giuliani in ogni paese d'Italia..
  • user217955 03/10/2016 12:49:57

    Maulnes, modifichi la dose evidentemente è eccessiva e le fa perdere il senso della realtà.
  • user217955 03/10/2016 12:45:58

    user213094, maulnes, non credo che Cagliari possa raccogliere il suo invito. Già qualche politico, non cagliaritano, ha tentato iniziative analoghe ricevendo numerose sonore prese di posizione contrarie. A Cagliari la statua di C. Felice, P.zza Yenne, la strada Carlo Felice e numerosi altri siti manterranno il loro nome come testimonianza storica alla faccia di chi crede di poter cambiare la storia cambiando i nomi delle strade. Se il vento nuovo è questo per i sardi tempi bui.
  • wing1250 03/10/2016 12:24:10

    vedremo. il galletto conviene farlo con le galline,altrimenti non è saggio .
  • Sardus10 03/10/2016 07:48:54

    X wing1250.....tu, invece, Italiano di Sardegna, se non ti piace il vento che cambia e i Sardi che iniziano a prendere coscienza della loro Sardita', dovrai fare le valigie e andartene in Continente, gente come te , autorazzista verso i propri conterranei e automaticamente verso se stesso, in una Sardegna nuova e sicuramente piu' giusta, si trovera' un tantino male...Bola che sa bruvera.
  • wing1250 02/10/2016 20:04:57

    stirpe ; mah . per essere un bidduncolo che ha lo stesso modo di vedere dei wolkspartei , quanti paroloni. io invece sono sardo ed italiano , che ti piaccia o meno. fattene una ragione, la tua sardegna non è la mia , e della tua non me ne può fregar di meno. cordiali saluti
  • Maulnes 02/10/2016 18:59:43

    In tutta sincerità, therakku, a Tex Willer e alle altre cose italiane non sono interessato. Serve piuttosto capire a quale stirpe spuria bisogna appartenere perché si possa ostentare con tanto orgoglio quello che a ogni altra latitudine, l'avversione per la propria terra, è pensato come miserabile e rivoltante. La banalità del male in Sardegna passa anche attraverso la tua tipologia umana.
  • wing1250 02/10/2016 16:37:05

    gentile maules, non so di che tribù faccia parte ma non importa. la smetta di leggere tex willer, è ridicolo. ma parecchio.
  • user217955 02/10/2016 14:44:39

    Entu, se Cavour ha sbagliato per metà; che dire di oltre mezzo secolo di autonomia che non ha fatto i sardi e nemmeno una Sardegna che continua a coltivare, al suo interno, il suo tribalismo sostenuto da pseudointellettuali e politiche che favoriscono presunte identità culturali.
  • Maulnes 02/10/2016 14:35:15

    "in ogni caso, detto da sardo a sardo" (sic). Da sardignolo a sardo, avresti dovuto scrivere. I rinnegati non piacciono e sono sempre meno di moda.