Cronaca » MACCHIAREDDU
Loading the player...

Macchiareddu, devastante rogo nello stabilimento del riciclo: a fuoco migliaia di cataste di plastica e carta

Giovedì 19 Maggio 2016 alle 07:34 - ultimo aggiornamento Giovedì 19 Maggio 2016 alle 12:15


Un grosso incendio è scoppiato nella notte in uno stabilimento per il riciclo di plastica e carta a Macchiareddu.

Il rogo a Macchiareddu
Il rogo a Macchiareddu

Le fiamme sono divampate poco prima delle 2,30 e hanno aggredito un migliaio di cataste di rifiuti nel deposito della ditta Soma Sarmaplastic.

Il rogo ha creato una densa nube di fumo acre e nero visibile anche da Cagliari che ha ammorbato l'aria nel raggio di chilometri.

Vigili del fuoco impegnati nella bonifica
Vigili del fuoco impegnati nella bonifica

Sul posto sono intervenute cinque squadre dei vigili del fuoco che hanno lavorato per ore prima di riuscire a circoscrivere il rogo. Ingenti i danni al capannone.

Ancora incerte le cause: non si esclude l'origine dolosa.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

2 commenti

  • SpartacusVin 19/05/2016 11:13:18

    così va letteralmente in fumo ogni sforzo dei cittadini di collaborare con la differenziata dopo aver pagato cifre astronomiche per una raccolta mal gestita. A chi affida il comune la gestione del riciclo? Vigila attento o se ne frega? Un'altra perla di questa amministrazione fallimentare. Sa pensare solo ai festini al poetto
  • lucia92 19/05/2016 08:34:32

    La criminalità organizzata guarda da sempre con interesse al settore dello smaltimento rifiuti, questi continui incendi ormai sono più che un indizio... spero che la magistratura stia indagando da tempo per capirne le cause e colpire i responsabili, visto che ormai anche in Sardegna questi atti intimidatori stanno diventando sempre più numerosi.