Cronaca

Mattarella: "Nessuno dimentichi Giulio Regeni. Fare memoria è un atto di pace"

Venerdì 15 Aprile 2016 alle 11:15 - ultimo aggiornamento Venerdì 15 Aprile 2016 alle 12:19


Sergio Mattarella

"Non vogliamo e non possiamo dimenticare la sua passione e la sua vita orribilmente spezzata". Così il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in merito al caso di Giulio Regeni, in un passaggio del messaggio inviato ai partecipanti e agli organizzatori del Meeting nazionale delle scuole per la pace che si svolge oggi e domani ad Assisi.

Il presidente della Repubblica ha poi espresso "un apprezzamento particolare" per la scelta di dedicare al ricercatore friulano torturato e ucciso al Cairo a inizio febbraio l'edizione di quest'anno del Meeting.

Perché, ha aggiunto, "fare memoria è un atto di pace che, sono convinto, aiuterà queste giornate di Assisi a produrre buoni frutti".

E i giovani, ha detto, "pensino in grande, per costruire la pace".

NYT: "SILENZIO FRANCESE VERGOGNOSO" - Intanto, il quotidiano americano "New York Times" oggi fa un pesantissimo affondo sulla vicenda Regeni, in merito alla quale - scrive in un editoriale - "c'è un vergognoso silenzio da parte della Francia il cui presidente François Hollande, lunedì, si recherà al Cairo per firmare un accordo per forniture militari da 1,1 miliardi di dollari".

© Riproduzione riservata

Loading...
Caricamento in corso...