Cronaca » Villacidro
Loading the player...

Il dramma di un imprenditore di Villacidro: gli pignorano la casa e si uccide

Venerdì 04 Marzo alle 06:50


Prima che l'ufficiale giudiziario gli notificasse il pignoramento della casa, l'imprenditore Sisinnio Machis ha deciso di abbandonare la vita terrena.

Il corpo dell'uomo, 58 anni, è stato trovato dalla moglie mercoledì mattina nella sua casa di Villacidro. «L'hanno spinto a farlo», la denuncia di amici e parenti.

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

18 commenti

  • tiyna 05/03/2016 19:03:55

    Continua: Erano in tanti e il momento storico ne faceva quasi fosse tutto normale. Oggi in tanti, sicuramente troppi, rischiano di perdere tutto ciò che possiedono, restano uomini da apprezzare per il loro coraggio nel mondo del lavoro, uomini che hanno affrontato mille difficoltà. Rispetto per costoro sempre anche se non hanno più una casa. Aiutiamoli a riprendersi abbiamo bisogno di loro!
  • aragona 05/03/2016 11:19:43

    @tiyna: non è proprio così come scrivi. Vedi la Famiglia del Signor Machis è una Famiglia di persone veramente perbene e hanno fatto tanti sacrifici nel passato, per costruirsi un minimo di benessere che non è solo quello materiale. Quando capisci che è concreto il rischio di perdere tutto, il lavoro, la casa dove abiti e finire in strada, senza quella dignità che ti viene tolta per decreto, esponendo i tuoi cari a sacrifici ulteriori, è possibile un crollo psicologico. Era una brava persona.
  • barolus 05/03/2016 00:53:09

    Non fate debiti, non fidatevi delle banche. Andate avanti con le vostre forze se non non avete ben chiaro un quadro futuristico di garanzia su tutti gli aspetti. Dare la vita in cambio di un insuccesso e solo una sconfitta personale con tutte le conseguenze che cadranno sulla famiglia. Ma né vale veramente la pena? Arrendersi poi é solo vigliaccheria. Se non puoi pagare non paghi, punto! Bisogna lottare per salvare le fatiche di una vita, nessuno puó prendere il tuo posto, e neppure la tua casa
  • user213094 04/03/2016 21:58:52

    Meno male che Renzie c'é.....
  • tiyna 04/03/2016 20:54:49

    Aiutatemi a capire! Si vive solo se si hanno tutte le comodità? Meglio morti che poveri? Perdi gli affetti se diventi povero? E' forse colpa della società che accetta solo chi possiede? Si è proprio questo il problema. Ognuno di noi faccia un esame di coscienza. Mi scusino i famigliari. Sentite condoglianze.
  • user213094 04/03/2016 19:13:50

    Grazie Renzie, meno male che ci sei tu!
  • pigia 04/03/2016 15:07:54

    Premetto che l'autosoppressione è un atto ingiustificabile , in ogni caso , ma spesso l' onestà va di pari passo con l' orgoglio sentirsi soli e trovando e vedersi portar via il frutto di una vita di duro lavoro sicuratroppe porte chiuse è sicuramente un colpo troppo duro, la rabbia è più grande quando vedi chi cerca di difendersi in tutti i modi millantando innocenza dopo aver mangiato pane a tradimento per anni.
  • wing1250 04/03/2016 14:41:18

    notizia molto triste . punto.
  • tigellius 04/03/2016 14:36:38

    @ orzenor - Hai perfettamente ragione! Il fatto è che qui, come su facebook, twitter etc., molte persone se non scrivono la loro dose quotidiana di baggianate e futili commenti da bar, non si sentono realizzati!
  • orzenor 04/03/2016 13:08:04

    dispiace per la triste notizia, però fare commenti pro o contro senza conoscere la vera storia non va bene......