Cronaca » VIA MANNO

Soleminis, funerali di Stato per l'agente ucciso dal cognato che poi ha tentato il suicidio

Sabato 20 Febbraio alle 08:40 - ultimo aggiornamento Giovedì 25 Febbraio alle 11:20


Il luogo del delitto e, a sinistra la vittima Maurilio Vargiu, a destra l'omicida,Gianpriamo Piras

Ha minacciato di suicidarsi con un fucile. Quando suo cognato è andato da lui per tentare di dissuaderlo gli ha puntato l'arma e l'ha ucciso, poi Gianpriamo Piras, 59 anni, ha tentato di farla finita ma non è riuscito nel suo intento ed ora versa in condizioni non gravi all'ospedale Brotzu di Cagliari.

Video: La tragedia di Soleminis: poliziotto ucciso dal cognato che tenta il suicdio

Guarda questo video nel canale Multimedia

Loading the player...

La tragedia si è verificata questa mattina intorno alle sette a Soleminis in località Funtana 'e susu.

L'auto dei carabinieri e un'ambulanza sul luogo del delitto
L'auto dei carabinieri e un'ambulanza sul luogo del delitto

La vittima è un poliziotto, Maurilio Vargiu, 51 anni, fratello della moglie dell'omicida. Per lui il governo ha deciso i funerali di Stato perché caduto nell'adempimento del proprio dovere.

Quando il poliziotto è arrivato da Piras per tentare di convincerlo a desistere, il cognato gli ha puntato il fucile e l'ha ucciso.

Poi ha rivolto l'arma su di sé e si è ferito al costato.

Vargiu era un ispettore e lavorava al centro telecomunicazioni della polizia, a Cagliari. Aveva lavorato anche alla squadra Mobile e nella sezione amministrativa.

Video: "Maurilio Vargiu, una persona seria e onesta"

Guarda questo video nel canale Multimedia

Loading the player...

Sulla tragedia indagano i carabinieri della Compagnia di Dolianova e del Nucleo investigativo del Comando provinciale.

Dai primi accertamenti pare che Piras fosse depresso da quando, una settimana fa, era morta la madre.

Un lutto che aveva profondamente scosso l'uomo tanto da spingerlo a tentare il suicidio.

Il sindaco di Soleminis Rita Pireddu, sotto choc, ha spiegato che il Comune non era a conoscenza della situazione di difficoltà psicologica in cui si trovava Gian Priamo Piras. "È una tragedia immane", ha spiegato il primo cittadino. Guarda la video intervista di Luigi Almiento.

Video: Omicidio in famiglia a Soleminis, il sindaco sotto choc: "Una tragedia inaspettata"

Guarda questo video nel canale Multimedia

Loading the player...

Testi di Matteo Vercelli e Luigi Almiento

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

4 commenti

  • bibili8 21/02/2016 20:03:38

    Oggi è un triste giorno, che durerà per sempre!!!! Ci ha lasciato per mano crudele, un caro AMICO, un padre e un marito esemplare, un poliziotto e servitore dello Stato fantastico. Non stò quà a ricordare quello che eri, chiunque ti ha conosciuto lo sa! Posso solo sfogliare alcune nostre immagini che attraversano tutta una vita, dalle superiori “Leonardo da Vinci”, gita scolastica a Venezia, al mio matrimonio per il quale ti ho voluto accanto facendomi da testimone, per dire quanto ti volevamo
  • waluss01 20/02/2016 20:23:33

    Maurilio era serio onesto ed altruista. Una persona pacata mai sopra le righe con un' animo gentile e sempre pronto ad aiutare il prossimo. So di sicuro dove è adesso e ci aspetta per l' ennesima partita di calcio.
  • taledu 20/02/2016 18:03:42

    Questi stati mentali non vogliono essere aiutati
  • andomar 20/02/2016 14:01:35

    R.I.P. Maurilio, sei stato un uomo, un poliziotto, onesto e buono.