Cronaca » Cagliari
Loading the player...

Aeroporto di Elmas: tonnellate di bombe in partenza per l'Arabia Saudita

Giovedì 29 Ottobre 2015 alle 11:53 - ultimo aggiornamentoGiovedì 29 Ottobre 2015 alle 18:05


Tonnellate di bombe "made in Sardinia" all'aeroporto di Cagliari: da questa mattina sono in corso le operazioni di carico di un Boeing 747, che trasporterà le munizioni prodotte dalla fabbrica Rwm di Domusnovas in Arabia Saudita. L'aereo, fermo a poca distanza dall'area partenze dello scalo cagliaritano, sarebbe dovuto partire alle 14 ma il decollo è stato rinviato.

Le bombe vengono caricate sul Boeing
Le bombe vengono caricate sul Boeing

Le bombe sul piazzale dell'aeroporto di Elmas hanno suscitato le reazioni dei politici isolani. "Chiedo a tutte le forze politiche di attivarsi per fare chiarezza e per capire cosa sta succedendo e se dobbiamo continuare a vivere in un territorio militarizzato", attacca il senatore del Movimento 5 stelle Roberto Cotti.

Le operazioni di carico
Le operazioni di carico

"Un carico di morte tra la gente, uno scandalo senza precedenti", sostiene Mauro Pili, deputato di Unidos, "così come è inaudita la guerra utile a foraggiare la produzione di armi e di morte".

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

11 commenti

  • wing125 07/11/2015 13:40:25

    accidenti che demagoghi da prima linea. la fabbrica da lavoro, non c'è bisogno del permeso di questi elementi da sbarco per lavorare, dunque evviva. compratevi del maalox ,brava gente.
  • SpartacusVin 30/10/2015 14:39:38

    certo certo buttate al vento una delle poche possibilità di occupazione e reddito in sardegna...
  • hal9000 30/10/2015 10:23:11

    non pensavo che i 747 potessero atterrare a elmas
  • giuppy47 30/10/2015 10:12:48

    Il prezioso carico di concime isolano ha toccato terra alle 22,30 nel fantascientifico aeroporto di Taif. Una sfilza di rondinelle erano allineate per distribuirlo sulla testolina dei merli dell’ISIS. Speriamo sia di loro gradimento, e presto possano portarsene via qualche altro carico, lasciandoci lavoro e prezioso denaro, giacché i nostri politici son capaci solo di regalare i soldi in cambio di vento e parole. Per qualcuno sarà anche sporco, ma almeno, questo, e DENARO lavorato onestamente.
  • gippolo 30/10/2015 09:21:06

    User214991.. io i pomodori li lancierei ai politici; però: 1) l'Arabia Saudita è in guerra contro lo Yemen (e mi pare di ricordare che non si potrebbero vendere armi a stati in guerra); 2) In Yemen la guerra non è contro l'Isis ma contro ribelli "normali" (abbi pietà della mia definizione ma il discorso è complesso); 3) l'Arabia Saudita (che tu proclami nostro difensore a quanto capisco) era (è!?) un finanziatore dell'Isis (come il Qatar e in parte la Turchia). TI RACCOMANDO TRIPLO CAFFE'
  • user214991 30/10/2015 08:16:11

    Ma cosa pensate che le guerre si fanno con i pomodori??? ......non fatemi ridere siete ridicoli!!!!!Mentre quelli dell Isis tagliano le gole a quei poveri innocenti voi vi preoccupate ancora di quello che un giorno potrebbe diffendere le vostre famig Ie....se non fosse per quelle bombe e per le persone che sicuramente non vanno fiere di utilizzarle contro un altro uomo voi a quest'ora non esistevate.....sono le guerre che hanno reso libera l'Italia dal terrorismo ...?SVEGLIATEVIII
  • KKotik 29/10/2015 21:05:06

    La filosofia e lo scandalizzarsi servono a poco: per la Sardegna ha fatto molti più danni Pili della RWM di Domusnovas. Di Cotti ignoro quasi tutto: mi documenterò, ma mi sembra che semima abbia fatto centro... Cun salude, KK
  • semima 29/10/2015 20:20:13

    Che notiziona.... Se vengono prodotte è perché vengono richieste (Legge del mercato) così come qualsiasi altro articolo e come qualsiasi altro articolo devono anche essere consegnate. I politici che si pongono "interrogativi" e si "scandalizzano" o hanno l'anello al naso o più probabilmente cercano il consenso popolare....
  • primoeffe 29/10/2015 18:47:43

    Tanto per ricordare che a un paio d'ore d'aereo si muore in guerra........
  • franknews 29/10/2015 18:03:09

    Forse il giornalista voleva avvisare quei 4 antimilitaristi che ogni tanto organizzano uno show.