Cronaca

Assunzioni nella scuola, rischio emigrazione per mille precari sardi

Mercoledì 05 Agosto 2015 alle 09:19


In classe

La Cgil - che sta combattendo in ogni modo la riforma del Governo sulla scuola - ha fatto un calcolo a spanne: con il nuovo meccanismo delle assunzioni dei docenti per il prossimo anno (la legge 107/2015) almeno 1000 insegnanti sardi saranno certamente “deportati” lontano dall’Isola.

Insomma, avranno sì la stabilizzazione, ma la loro cattedra sarà, ad esempio, a Trieste o a Canicattì, a Bolzano o a Vibo Valentia.

Discorso che vale per chi presenta la domanda on line (entro il 14 agosto) e si affida alla sorte.

Gli altri (perché fare domanda non è obbligatorio) non si sa bene di che morte dovranno morire (perché il ministero non lo specifica). Per cercare di capire meglio il mega piano straordinario di Renzi sulle immissioni a ruolo di maestri e professori, il sindacato sta organizzando una serie di incontri nel territorio (ieri a Oristano, oggi a Sassari, alle 10.30 nella sede di via Rockefeller, e a Cagliari, alle 18 in viale Monastir).

Leggi la notizia e gli approfondimenti sul giornale in edicola

© Riproduzione riservata

Trovi altri approfondimenti sulla copia online Leggila subito sul tuo PC, tablet e smartphone
Acquista ora la copia online

Loading...
Caricamento in corso...