#CaraUnione » Seulo

La lettera del giorno: "Il segreto della longevità di Seulo? Vivere con il cuore"

Martedì 21 Agosto alle 12:01


Un'immagine da Seulo

Pubblichiamo oggi la riflessione di una lettrice sulla longevità sarda e sulla "ricetta" di lunga vita di Seulo, piccolo centro della Barbagia.

***

"Gentile redazione,

dopo numerosi studi e accurate ricerche è stato acclarato che la sede della longevità si trova proprio in Italia, e precisamente al centro della regione Sardegna.

Così festeggia questo riconoscimento la località di Seulo, denominata blue zone, territorio con la più alta concentrazione di persone secolari. Racchiusi e incorniciati dal verde sono 800 i cittadini di questa riserva di vitalità, con un modus vivendi all'insegna della semplicità e della tranquillità.

Si corre sui campi, si coltiva la terra e si allevano gli animali. Insomma, le professioni che vanno di moda sono quelle di una volta. A Seulo ci insegnano ad apprezzare la tradizione, facendoci ereditare grandi valori come l'ospitalità, l'umiltà, la passione e l'amore. L'amore per la nostra vita e per la nostra salute.

Un turista che vorrebbe godere di prodotti genuini, paesaggi mozzafiato e relax dovrebbe affacciarsi a queste terre. In questa piccola località si può ammirare il percorso dei centenari. Sono state appese lungo le strade del paese le fotografie delle 20 persone che sono arrivare a spegnere più di cento candeline.

E qui sta il punto: tutti si chiedono quale sia il segreto e se esista una 'ricetta'.

La scienza ha provato a setacciare ogni globulo rosso per trovare la formula.

La risposta, nel caso di Seulo, a parere mio è che non si tratta né di formule né di un segreto prezioso.

Qui la vita è racchiusa in ogni singolo gesto, fatto con il cuore. Tessuta nei prodotti generati dalla fatica e dal duro lavoro. Un'aria fresca e pura, un paesaggio immenso in cui poter scoprire il caro infinito Leopardiano.

Qui ci si nutre di freschezza e genuinità: due bicchieri di vino a pasto, pane e formaggio e qualche pezzo di carne. Tutti prodotti naturali ottenuti con metodi tradizionali e caserecci.

Tutto ciò è conservato nelle menti dei nostri secolari, luogo in cui risiede la saggezza di anni di lavoro ed esperienza.

Provare per credere".

Simona Murgia - Seulo

***

Potete inviare le vostre lettere e segnalazioni a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

6 commenti

  • Mauriotto 21/08/2018 16:44:39

    I seulesi ormai vivono ovunque tranne che a seulo, il cuore non basta evidentemente
  • nikes 21/08/2018 14:48:23

    Luoghi e persone stupende...li il cuore ce lo lasci..❤
  • Idiotshunter 21/08/2018 14:31:56

    Il segreto dovete chiederlo al presidente della comunità 'mondiale' della longevità... di Assemini! Una panada e un mestolo di zuppa e il gioco é fatto!
  • Giano 21/08/2018 13:24:20

    Vivere con il cuore è senza dubbio un ottimo consiglio. Ma non basta. Bisogna vivere anche con il fegato, polmoni, milza, rene e frattaglie varie. No? Auguri ai centenari (e anche agli altri).
  • sardinia 21/08/2018 13:05:49

    Simona Murgia, esalto con piacere, ben conoscendolo, il tuo paese di nascita: il cognome che porti è assai diffuso ed una mia cara collega, Rosalba Murgia con relativa famiglia, era fra le compagnie preferite fuori dalla scuola; nel caso tu la conosca, salutamela. Considero Seulo, e qualche centro limitrofo, una sorta di "terra di nessuno" nel senso positivo del termine: lontano da diatribe, pettegolezzi, leggende vere o fasulle che caratterizzano il Nuorese. Saluti. Mario Sconamila
  • Peppa_Piga 21/08/2018 12:14:22

    E tanto miele