#CaraUnione

La lettera del giorno: "Papa Francesco, i gay e la Chiesa che cambia"

Martedì 22 Maggio alle 11:20


Pubblichiamo oggi la riflessione di un lettore relativa all'apertura agli omosessuali di Papa Francesco e ai fatti svoltisi in questi giorni a Reggio Emilia, dove un parroco d'intesa con il vescovo ha tenuto una veglia di preghiera a favore dei "fratelli gay".

***

"Gentile redazione,

come hanno fatto notare molti osservatori, l'innocua battuta di papa Francesco "chi sono io per giudicare un gay" è valsa più di un decennio di rivendicazioni da parte degli omosessuali.

Chi pensava che la “boutade d'alta quota” proferita durante un volo papale venisse recepita con sdegno dalla maggioranza dal clero si è dovuto ricredere.

È vero che la quasi totalità dei prelati italiani ha preferito non commentare la "sparata choc" del papa più amato dai non credenti, ma è altrettanto vero che, da quel giorno, molte parrocchie si sono mobilitate contro l'omofobia.

Ultima in ordine di tempo ad ottemperare le urgenze dottrinali di Papa Francesco è stata la parrocchia Regina Pacis di Reggio Emilia. Con il titolo "La verità vi farà liberi, per il superamento dell'omofobia, della transfobia e di ogni intolleranza", domenica scorsa don Paolo Cugini e il vescovo Massimo Camisasca sono riusciti a celebrare, soprattutto grazie all'ausilio di Carabinieri, Polizia e Digos, una veglia di preghiera a favore dei fratelli gay.

Chi ha fatto presente ai celebranti che il vangelo e la dottrina sono contrarie agli atti omosessuali, il vescovo di Reggio Emilia Massimo Camisasca si è rivolto ai gay plaudenti con la filiale espressione: 'Siete tutti figli miei'. Che avrà voluto dire? Mistero della chiesa in uscita, o uscita della dottrina dalla chiesa?".

Gianni Toffali – Dossobuono di Verona

***

Potete inviare le vostre lettere e segnalazioni a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

14 commenti

  • Torre2 23/05/2018 17:22:09

    e tutte le coppie eterosessuali che praticano sodomia sarebbero allora associabili ai gay? Inoltre ti consiglio di rileggerti bene la bibbia, non le interpretazione cattoliche di secoli dopo fatte dai bigotti medioevali: nella bibbia di gay e di pratiche sessuali tra uomini NON se ne parla. Studia bene prima di accusare gli altri, e studia dalle fonti, non dalla interpretazione fantasiosa e bigotta che ne hanno fatto altri secoli dopo!!!!!!
  • Brent 23/05/2018 17:01:12

    Per user000001 guarda che la tua ironia è fuori luogo, e ti spiego perché: nessuno ce l'ha con gay, lesbiche, trans ecc... Sono liberi di fare come vogliono e gli devono essere garantiti tutti i diritti di legge, il problema che si pone è di carattere esclusivamente religioso, poiché anche se la Bibbia li qualifica come peccatori la chiesa cristiana è ugualmente disposta ad accoglierli A PATTO CHE SIANO PENTITI DEL LORO PECCATO E CHIEDANO PERDONO AL SIGNORE IMPEGNANDOSI A NON PECCARE PIÙ
  • Brent 23/05/2018 12:43:59

    Torre2 infatti Sodoma e gomorra sono state distrutte dal Signore per sbaglio vero? Non dico che ti devi leggere la Bibbia ma almeno fai una ricerca su Google prima di accusare gli altri di ignoranza
  • Torre2 23/05/2018 10:59:27

    quanta ignoranza …."i gay secondo la bibbia sono peccatori?"..ma da che pianeta arrivate? la bibbia NON ne parla. Ne parlano tutti i murighi successivi alla morte di cristo - il catechismo NON è ne una creazione della bibbia ne di cristo -, ma ne lui ne la bibbia ne gli apostoli ne parlano! …..anche perché all'epoca era cosa comune e frequente avere rapporti sia con uomini che con donne
  • user0000001 23/05/2018 10:28:49

    Boooooooooom!!! Un meteorite ha colpito la terra e a causa di reazioni astrali mi sono ritrovato sul sito dell'unione sarda del medioevo. Uno spavento appena ho letto i commenti a questa notizia ma poi e' tutto passato dopo aver realizzato di essere nel medioevo. Quindi tutto normale... bravi, continuate cosi', vincerete un premio :-)
  • Brent 23/05/2018 07:19:03

    La Chiesa è alla deriva, Ratzinger aveva tentato di riportarla sulla retta via ma l'hanno fatto dimettere. Questo Papa Francesco è l'ennesimo uomo buono ma senza spina dorsale che sta portando alla rovina quello che non era già stato distrutto da woitila. I gay secondo la bibbia sono peccatori, i peccatori sono sempre accolti dalla chiesa PURCHÉ SINCERAMENTE PENTITI E IMPEGNATI A REDIMERSI, altrimenti il perdono dei peccati non avrebbe senso, invece i gay sono ben felici di peccare
  • user220836 22/05/2018 20:00:35

    Giorni fa, il Papa, parlando con un omosssuale vittima di abusi, ha detto, Dio ti ha fatto così, e ti ama come sei, demolendo in uttimo il Libero Arbitrio tanto caro alla Chiesa, ma la furbata, sottintende nnon sei omosessuale perchè da bambino un prete ha abusato di te...sei nato cosi
  • user218175 22/05/2018 17:35:36

    Basta leggere il Catechismo (2357 e seg) per vedere che la Chiesa non condanna l'omosessuale come tale ma condanna fermamente le PRATICHE omosessuali. Nessuna novità ne concessione da parte del Papa.
  • trucco 22/05/2018 17:35:19

    Che con questo papa la chiesa sia in uscita, non c'è dubbio: verso la confusione. Il rapporto tra lo stesso sesso esisteva anche 2000 anni fa ed era straconoscuita nel mondo ellenistico ma ne la Bibbia ne Cristo, gli apostoli, San Paolo e neppure il mondo giudaico-cristiano l'hanno sempre considerata un peccato. Fatevene una ragione o cambiate religione.
  • Torre2 22/05/2018 16:42:19

    ...per i moralisti di sotto: quante coppie fanno "l'atto riproduttivo" solo per fare figli? quanti in maniera "canonica"? tutti a giudicare, ma in fondo tutti peccatori...