#CaraUnione » Sardegna

La lettera del giorno: "Po Tui Mamma"

Domenica 13 Maggio alle 11:01


Foto di @carlomarrasphotography

Pubblichiamo oggi la poesia, in sardo, di un lettore, con una dedica a tutte le mamme della Sardegna.

***

Po Tui Mamma

Femina Tui, creadura privilegiada, giardinu e magicu vivaiu, sceberau de Deus e natura po podi innestai sa vida.

Tui Mamma, fecundada in fastiggius praxilis, fiera e orgogliosa muda affrontas doloris e parturis cun prantus de prexu, s'esseri prusu spantosu e cumpletu de custa terra.

Deu fillu, is basideddus e carignus affettuosus, ddu s'hapu allogaus tottus in is nicius de su coru. Po is mammas de Tottus èus fattu carrotzas cun motori e attras cun alas po bolai, èus fattu puru nuraxis bellus, innui giogànt is rundinis e arruliant is mergianis.

Oi po sa festa de is Mammas, deu e triaxis de Fillus, po si ringratziai, cun is froris de tottu is axrolas virtualmenti, heus a mudai moris e bias innui passais, oh!

Affettuosas mammas de custu splendidu pianeta.

***

Per Te Mamma

Donna tu, creatura privilegiata, giardino e magico vivaio, scelto da Dio e natura per poter innestare la vita. Tu Mamma, fecondata in amoreggiamenti piacevoli, fiera et orgogliosa silente affronti dolori e partorisci con pianti d'allegria, l'essere più meravigloso e completo di questa terra. Io figlio,i bacetti e carezze affettuose, li ho conservati tutti nelle nicchie del cuore. Per le, Mamme di Tutti abbiamo fatto carrozze con motore e altre con ali per volare. abbiamo fatto pure nuraghi belli, dove giocano le rondini e ululano le volpi. Oggi per la festa delle Mamme, io e moltitudini di Figli, per ringraziarvi, con i fiori di tutte le aie virtualmente, orneremmo sentieri e strade dove transitate, oh ! Affettuose mamme di questo splendido pianeta. Composta da Antonio R. viene permessa la riproduzione traduzione e divulgazione gratuita.

***

Antonio Ruggiu

Potete inviare le vostre lettere e segnalazioni a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

Loading...
Caricamento in corso...

Scrivi un commento

Per inserire questo commento devi essere registrato a L'Unione Sarda.
Se sei già registrato, effettua l'accesso:

Non sei ancora registrato? Registrati ora!

Hai un account su Facebook? Puoi utilizzarlo per loggarti ai nostri servizi
Login con Facebook

L’Unione Sarda ha scelto di aprire i propri articoli ai commenti dei lettori con l’obiettivo di far crescere insieme questa community nel rispetto reciproco. La redazione si riserva pertanto il diritto di rimuovere i commenti che non rispettano le regole di un confronto libero e civile. L’Unione Sarda si riserva inoltre il diritto di segnalare alle autorità competenti eventuali abusi o violazioni.

2 commenti

  • Giano 15/05/2018 18:58:16

    3- Questa sarebbe una poesia in sardo? Avete fatto bene a specificarlo, perché pensavo fosse solo scritto in italiano maccheronico e maldestramente tradotto in sardo molto approssimativo. Una versione in “Sardu porceddinu” dello stile “italianu porceddinu” di Ziu Paddori. Per esempio “magicu vivaiu”, “virtualmenti” e “splendidu pianeta”, sono tipiche espressioni sarde. Giusto? Cercateli sui vocabolari del Wagner o Spano ( ma non li trovate perché, non essendo "sardo", non ci sono. (REDAZIONE: che severo,,,)
  • user220836 13/05/2018 11:49:35

    Complimenti Antonio...!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!