Pagine Sarde Logo 
Lo cerchi in Sardegna? Lo trovi su Pagine Sarde!
PagineSarde.it
Diminuisci grandezza testo Aumenta grandezza testo Stampa l'articolo Segnala ad un amico RSS Delicious Facebook

Soru: Cappellacci si rassegni
non riuscirà a eliminare il Ppr

Soru: Cappellacci si rassegni non riuscirà a eliminare il Ppr Renato Soru

L'ex governatore difende il 'suo' Ppr dal nuovo 'Piano paesaggistico dei sardi' proposto dalla Giunta Cappellacci.

"Cappellacci si rassegni: non ha cancellato il Piano paesaggistico regionale della Sardegna nei primi tre mesi di legislatura e non lo eliminerà oggi perché il Piano è entrato a far parte della coscienza ambientale dell'Italia e dell'Europa". Lo ha dichiarato all'Ansa Renato Soru, ex governatore sardo "padre" del Ppr, intervenendo nel dibattito scatenatosi in questi giorni sul processo di revisione del Piano avviato dalla Giunta Cappellacci con una delibera che propone la modifica di norme e cartografie. Secondo Soru, sono due le caratteristiche irrinunciabili del Piano: "I beni paesaggistici visti nel suo insieme e la fascia costiera intesa come bene unitario. Non si può cancellare questa idea di fascia costiera - osserva l'ex presidente della Regione - pensando a spazi cartolina e non, invece, ad un luogo più ampio per far rinascere quei milioni di metri cubi cancellati dal Ppr e rimettendo in moto tutte le lottizzazioni che creano una città lineare sulla costa. Il Piano attuale vede la fascia costiera nella sua interezza per trasferirla intonsa alle future generazioni, prevedendo in quelle zone solo il riuso, la riqualificazione e la ristrutturazione". Soru sostiene, inoltre, che "il presidente Cappellacci accusa il ministro Bray e il Mibac di avere complottato contro gli interessi dei sardi ritardando il procedimento e, di fatto, non dando l'intesa alla sua proposta di revisione del Ppr. In realtà l'intera struttura del Ministero, tanto quella locale che quella centrale, ha lavorato prestando una leale collaborazione nell'attività di revisione. Cappellacci, però, non vuole rivedere alcune cose ma stravolgere il Ppr. Ma si rassegni - conclude l'esponente del Pd - la smetta di fare danni, di dare false speranze ai cittadini e agli imprenditori e metta da parte l'atteggiamento da Capitan Fracassa che spacca tutto ma non fa niente".

© Riproduzione riservata

 
loading
loading
Edicola de L'Unione Sarda