Pagine Sarde Logo 
Lo cerchi in Sardegna? Lo trovi su Pagine Sarde!
PagineSarde.it
Diminuisci grandezza testo Aumenta grandezza testo Stampa l'articolo Segnala ad un amico RSS Delicious Facebook

Isola stretta nella morsa del maltempo
In tilt 131 e "vie del mare", scuole chiuse

Isola stretta nella morsa del maltempo In tilt 131 e "vie del mare", scuole chiuse Il fiume di fango ha travolto un'auto sulla Carlo Felice, all'altezza di Villagreca

Il maltempo imperversa sull'Isola, stringendo la sua morsa, oltre che sul Cagliaritano, anche su Ogliastra, Gallura e Nuorese. Disagi per la circolazione: sulla 131 gli automobilisti sono stati costretti a interminabili code. Un fiume di fango ha invaso la carreggiata, travolgendo un'auto: si è rischiata la tragedia. Interdetti anche altri percorsi stradali. Scuole chiuse, oltre che a Pirri, a Nuoro, Lanusei, Barisardo, Villagrande e Budoni. Allerta anche per domani.

Continuano intense le piogge sulla Sardegna meridionale, sulla costa orientale, nel nuorese ed in Ogliastra. Disagi anche per la circolazione stradale. Alle prime ore dell'alba si è resa necessaria l'interruzione del traffico sulla 131, all'altezza di Villagreca. Un fiume di fango e detriti ha infatti invaso la carreggiata. Il traffico è stato riaperto ma si viaggia ancora su una sola corsia: lunghe code e rallentamenti.

STRADE CHIUSE Oltre ai rallentamenti sulla Carlo Felice, si sono imposte limitazioni anche su altre strade dell'Isola: sono stati chiusi, e poi riaperti, un tratto sulla statale 293 per Giba a causa di una frana al km 47 ad Acquacadda (in provincia di Cagliari) e una porzione della provinciale 2, nei pressi di Villamassargia. Chiusa per alcune ore anche la statale 196 a Villacidro, invece, un tratto è stato chiuso sempre per una frana (tra Gonnosfanadiga al km 37,7 e il ponte Di Aletzia al km 34) Interdetta anche la statale 126 Sud Occidentale Sarda fra il km 89 e il km 107, in entrambe le direzioni, a causa di un allagamento nei pressi di Guspini. Sul posto sono intervenute squadre dell'Anas, carabinieri, polizia e Vigili del Fuoco. Traffico chiuso anche su un tratto della Nuoro-Orosei, invaso da una frana e dagli alberi sradicati dal diluvio.

GALLURA Sulla Gallura imperversa un violento temporale con vento di levante-scirocco che soffia con raffiche di 35 nodi e punte di 40 nelle Bocche di Bonifacio, una velocità di 80 chilometri orari. A causa del forte vento la nave della Sardinia Ferries proveniente da Livorno e diretta a Golfo Aranci è stata dirottata nel porto di Olbia. Disagi a causa delle piogge si sono registrati a Porto Rotondo, Arzachena, Tempio Pausania e Olbia dove si sono allagate piazza San Gallo, via De Fabris, il sottopasso di via Amba Alagi. Nella notte i canali della città sono stati monitorati da protezione civile, polizia municipale, vigili del fuoco. Numerosi gli interventi per allagamenti di strade e scantinati.Scuole chiuse nei comuni di San Teodoro e Budoni in Gallura a causa del mal tempo. Nella serata di ieri i primi cittadini dei due centri costieri hanno emesso una ordinanza per le materne, elementari e medie, "un provvedimento per evitare disordini e disagi in particolare all'ora di ingresso e di uscita dalle scuole", ha spiegato il sindaco di Budoni, Pietro Brundu, che dalla serata di ieri, assieme al gruppo comunale di protezione civile, monitora il livello dei canali, che al momento sono sotto controllo, pronto a allertare i proprietari delle case adiacenti.

MEDIO CAMPIDANO Villacidro, Guspini, Arbus e Gonnosfanadiga sono stati al centro di un nubifragio «che non si vedeva da decenni». Le situazioni più critiche si sono verificate a Villacidro dove il Rio Nardi si è gonfiato ed ha invaso via Campidano e via Monti Mannu. Il torrente in piena ha trascinato alcune autovetture, scaraventandole contro i muri. Le macchine sono state recuperate dalla Protezione civile. Il ponte sul Rio Nardi è stato travolto dalla furia dell'acqua ed è crollato causando l'inevitabile interruzione della strada.

OGLIASTRA - Piogge intense hanno investito anche la costa orientale della Sardegna. "Le previsioni si sono rivelate corrette - dice il responsabile della Protezione civile regionale, Giorgio Cicalò, che sta seguendo costantemente l'evolversi della situazione nell'isola. La situazione, proprio perché prevista, finora non ha creato grossi problemi, ma l'attenzione è massima e tutto l'apparato della Protezione civile è in allerta. A Bau Mandara sono stati rilevati 296 mm di pioggia in 24 ore. Le scuole resteranno chiuse a Lanusei, Barisardo e Villagrande.

NUORO - L'ordinanza di chiusura delle scuole è stata anche emessa dal sindaco di Nuoro che l'ha estesa agli istituti ("di ogni ordine e grado") della città.

CAGLIARI I provvedimenti assunti in altre città dell'Isola sono stati anticipati dal sindaco Massimo Zedda che ieri sera ha disposto la chiusura delle scuole dell'Istituto Comprensivo Pirri 1 (via Genieri, via Corona, via dei Partigiani e via Zucca), dell'Istituto Comprensivo Pirri 2 (via Toti, via Santa Maria Chiara, via Sant'Isidoro) e della Scuola dell'infanzia comunale in via Italia. Sono stati predisposti inoltre una serie di presidi in alcune zone della Municipalità. E' possibile la chiusura al traffico delle seguenti vie: Salvo D'Acquisto (incrocio con via Corona),Risorgimento (incrocio con via Crimea), Italia (incrocio con via Pisano),Riva Villasanta (incrocio con via Randaccio),Balilla (incrocio con via Antonietti), Principe di Piemonte (incroci con via Emanuele Filiberto), Vittorio Amedeo, Conte Verde (per impedire l'accesso a via Italia) e via Argiolas (sempre per impedire l'accesso a via Italia), Sinnai (incrocio con via Ampere). Zedda chiede ai cittadini "di attenersi alle indicazioni della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco sul comportamento in caso di alluvione trasmesse dal Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Si raccomanda inoltre di utilizzare i veicoli privati per gli spostamenti solo in caso di stretta necessità.

LE PREVISIONI - Ancora maltempo al sud: la perturbazione che da due giorni sta interessando l'Italia meridionale e, in parte, quella centrale, stazionerà fino a domani sul nostro paese. Il Dipartimento della Protezione Civile ha dunque emesso una nuova allerta meteo che integra ed estende quella già diffusa ieri e che prevede, a partire dalla tarda serata di oggi e per le successive 24-36 ore, piogge e e temporali, localmente anche molto intensi, su Sardegna, Calabria, Basilicata e Puglia. Nel corso delle ore i fenomeni si estenderanno anche a Marche ed Abruzzo con rovesci di forte intensità, fulmini e forti raffiche di vento. Il Dipartimento seguirà l'evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

SCUOLE CHIUSE A MARACALAGONIS - Le scuole di ogni ordine e grado, medie, elementari, materne e gli asili nido del territorio comunale di Maracalagonis resteranno chiuse nella giornata dI domani. L’ordinanza è stata emessa dal sindaco Antonella Corona

 
loading
loading
Edicola de L'Unione Sarda